Foto

thumbsthumbsthumbsthumbsthumbsthumbs
  • Popular
  • Comments
  • Tag












Per ricordare i bellissimi momenti passati e festeggiare l'inizio del nuovo anno agonistico, il TC Sinalunga organizza un cena presso la Fattoria "La Fratta", nella nuova "Sala dell'Officina". La cena sarà riservata a soci, atleti, appassionati  ed amici del TC Sinalunga , tutti insieme per una serata all'insegna della buona musica e, soprattutto, del tennis!

Sabato 18 Febbraio, ore 20:00. Cosa aspettate? La prenotazione dev'essere effettuata ENTRO E NON OLTRE IL 10 FEBBRAIO AL NUMERO  0577 678 780

Anno nuovo, stessa abitudine: Marzio e compagnia alla ricerca di pedine fondamentali per la prossima stagione.

Oltre a due giovani di grande qualità che saranno disponibili solo dal 2018, il TC Sinalunga si è assicurato le prestazioni di Jozef Kovalik, slovacco n.108 ATP.

Segni particolari? Ha appena battuto Cilic, n.7, al secondo turno degli ATP di Chennai.

E non avete visto ancora niente...

Valerio Viviani, amico oltre che penna delicata, ha scritto di noi e della stagione tennistica appena conclusasi con un'impresa. E guai a chiamarlo "miracolo"...

… e dunque parlerò di tennis. Nello specifico di un circolo di una bella cittadina della provincia di Siena: il TC Sinalunga.

Lo frequento spesso per giocare con un gruppo di amici: in rigoroso ordine alfabetico, Claudio, Gino, Luciano, Marcello, Mario, Marzio, Michele, Rodolfo, Valter… e altri ancora.

Niente paura, non voglio dilungarmi sulle nostre partite, seppure avvincenti. Mi piace concentrarmi su quella che a me pare una vera e propria impresa sportiva. Non un “miracolo”, come spesso si dice in circostanze simili, perché il termine implica “andare oltre le possibilità dell’azione umana” e non mi pare questo il caso, dato che toglierebbe merito all’operato di un gruppo di persone umanissime – i soci, i dirigenti, i giocatori - che sono riuscite, per il secondo anno consecutivo, a formare una squadra degna della partecipazione al campionato italiano di serie A1, e che continueranno a farlo anche nella prossima stagione, perché i tennisti che ne hanno fatto parte si sono meritati la permanenza nel torneo.

Il meccanismo della A1 prevede quattro gironi di quattro squadre ciascuno con incontri (quattro singolari e due doppi) di andata e ritorno. I giocatori, italiani e no, sono tra i migliori delle classifiche internazionali e spesso ricoprono o hanno ricoperto posizioni di rilievo in quella ATP.

Non è un’impresa da poco quella del TC Sinalunga. Basti pensare a quanti circoli di grandi città, con molti più soci e con maggiori mezzi, non sono riusciti a meritarsi la partecipazione alla serie A1, per non scordare poi quelli con i quali in questi due anni si è scontrato il circolo sinalunghese: per esempio, il Park Tennis Club e il TC Genova, l’anno scorso, il TC Crema e il TC Due Ponti di Roma, quest’anno. Ebbene, il Sinalunga si è inserito in questo scenario di nobiltà tennistica grazie alla passione e alla determinazione non solo dei giocatori, ma di tutte le persone che ne fanno parte e che accomuno nel nome del presidente Marzio Bernardini, persona di gentilezza rara.

La storia del circolo risale al 1956, quando venne fondato da un gruppo di appassionati che è andato via via aumentato, dando vita all’organizzazione di importanti tornei giovanili regionali e nazionali e alla creazione di una frequentatissima scuola SAT, che ha prodotto molti giocatori di livello, che si sono distinti sia nei tornei a squadre sia in quelli individuali. Su tutti Luca Vanni, che la scorsa stagione ha raggiunto la centesima posizione nel ranking ATP e ha contribuito alla permanenza del Sinalunga in A1 dopo lo spareggio ai play-out con il CT Maglie.

Quest’anno Vanni è andato a giocare altrove, ma il gruppo di tennisti distintosi nel 2015 – Nahuel Fracassi, Giovanni Galuppo, Alessandro La Cognata, Pietro Licciardi, Dawid Olejniczak, Christian Perinti, Tomas Tenconi – è rimasto, arricchendosi della presenza di Daniele Bracciali, a suo tempo uno dei più forti giocatori italiani (quarantanovesima posizione al mondo).

Insomma, tra ottobre e dicembre (questo è il periodo degli incontri), a Sinalunga si assiste a un tennis di altissimo livello e io sono grato agli amici del circolo perché permettono a me e a chiunque voglia venire a passare una domenica in Valdichiana di ammirare da vicino campioni che abitualmente si seguono solo in televisione. Ed è tutto un altro vedere!

E anche un altro mangiare, dato che, in occasione delle partite, le signore del circolo preparano sempre un ottimo buffet!

Page 1 of 41

Iscriviti

Iscriviti subito se vuoi ricevere le news e le offerte in anteprima. I tuoi dati sono riservati. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Dove siamo

loading map...
Click item below to move to