• Popular
  • Comments
  • Tag

Facebook

Calendar

« June 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Popolari

Categorie

Domani a Sinalunga il TC giocherà la sua ultima partita in casa per quanto riguarda questa prima fase di campionato. Lo scontro con il Park Tennis Club sancisce infatti l'inizio del girone di ritorno, che vedrà il nostro Circolo far visita in seguito ai trentini di Rovereto per poi tornare nella ben conosciuta Genova.

Tre punti in tre partite è uno score importantissimo, visti i valori delle più blasonate liguri. Chiaramente con questi punti serve un autentico miracolo per raggiungere la fase play-off, partendo con una super-prestazione già da domani. Il Park Tennis Club scende in Toscana con l'armeria pesante: Arnaboldi (n.149), Giannessi (n.225), e Mager (n.348) sono le colonne portanti dello squadrone della Lanterna, senza contare l'ultim'ora che vedrebbe anche un possibile impiego di Fabio Fognini (Domenica scorsa schierato nel doppio). Nulla di più difficile poteva capitare ai nostri ragazzi, reduci da una settimana di lavoro intensissimo in preparazione al match di domani. Occhi puntati ovviamente sulla partita tra i campioni dei due circoli, che si preannuncia scoppiettante: Vanni - Arnaboldi potrebbe essere tranquillamente la finale di un Challenger. Spettacolo dunque assicurato per tutti coloro che avranno l'opportunità di gustarsi un incontro tra due top 150 ATP. Non un'occasione da tutti i giorni.

Come le altre due giornate contiamo sul vostro supporto, che a prescindere dal risultato è quello che motiva ad impegnarsi sempre di più per raggiungere nuovi traguardi. Domani sarà sicuramente una giornata da ricordare sotto il profilo tennistico e sportivo.

 

 

Il TC Sinalunga si inchina ai vice-campioni italiani del TC Genova: 1-5

A Sinalunga è andato in scena il 3° incontro del Campionato Nazionale Tennis di Serie A1: una partita molto dura per la formazione casalinga che ha dovuto cedere ai vice-campioni italiani del TC Genova, una delle maggiori favorite per il titolo.

I liguri, per la prima volta in questo campionato, si sono presentati con tutti i loro migliori giocatori, a dimostrazione di quanto temessero questo impegno e provando che la neopromossa squadra sinalunghese non viene considerata come la “cenerentola” del girone.

La giornata è iniziata con la vittoria del genovese Andrea Basso su Giovanni Galuppo per 6-1/6-3. Galuppo ha pagato ancora una volta il ritardo di condizione nei confronti dei più allenati avversari, benché abbia comunque deliziato la platea con tre colpi da vero fenomeno. Nel 2° incontro il polacco/sinalunghese Dawid Olejniczak, dopo una strenua lotta combattuta in tre set, ha dovuto soccombere alla freschezza di Francesco Picco (6-7/6-2/6-1). 

A questo punto è sceso in campo il n°1 sinalunghese Luca Vanni, rientrato a disposizione del suo club in extremis. Vanni infatti il giorno prima aveva dovuto affrontare Benoit Paire nelle semifinali dell’ATP Challenger di Brest, raggiunte grazie a prestazioni tanto formidabili quanto dispendiose a livello fisico. Dopo aver perso ed aver passato la notte in viaggio dalla Francia direzione Sinalunga, Vanni ha tirato fuori la migliore prestazione di questo campionato battendo il forte ungherese Marton Fucsovics per 6-4/7-5, nonostante il suo avversario abbia cercato di giocare molto in funzione della sua stanchezza. Nel frattempo però, sull’altro campo, il giovane Pietro Licciardi nulla poteva contro il “bombardiere” Edoardo Eremin, tennista di spessore che ha destato grande impressione risultando il migliore dei suoi a fine giornata; 6-3/6-4 il punteggio finale in favore del giocatore ospite, nonostante la lodevole prestazione di Licciardi. 

Nei doppi Tenconi-Galuppo non sono riusciti a ripetere il miracolo della scorsa settimana e hanno perso per 6-1/6-3 contro Motti-Eremin, con quest’ultimo letteralmente scatenato ed autore di numerosi colpi prodigiosi. Nemmeno Vanni-Licciardi hanno portato il secondo punto a casa, sconfitti al super-tie-break  per 4-6/6-2/9-11 contro Picco-Basso.

La prossima settimana farà visita al TC Sinalunga il Park Tennis Club Genova dei vari Fognini, Arnaboldi e Giannessi; una corazzata difficilmente superabile che ha già inflitto una sconfitta ai toscani, ma che verrà affrontata sicuramente con il massimo dell’impegno.

Un ringraziamento dovuto va al fitto pubblico che anche in questa occasione ha pienato le gradinate di Sinalunga per assistere la squadra e vivere una stupenda giornata di sport.

 

Nell'attesa per Domenica arrivano notizie positive per il TC Sinalunga.

Il nostro portabandiera per eccellenza, Luca Vanni, si conferma ancora una volta motivo di orgoglio per il Circolo approdando alle semifinali del torneo ATP Challenger di Brest, dopo aver battuto in tre set 7-5/4-6/7-6 l'olandese Igor Sijsling. Domani affonterà il francese numero uno del seeding Benoit Paire, n°23 del ranking, a cui Luca darà sicuramente del filo da torcere.

Da Sinalunga parte un enorme in bocca al lupo per il nostro idolo indiscusso. Forza Luca!

 

 

Ci sono delle soglie nello sport che discriminano tra squadre forti e squadre buone, tra squadre che lottano per vincere ed altre che soffrono per salvarsi. Domenica il TC Sinalunga si trova al limite di queste soglie. 

Esordio buono ma senza risultato alla prima giornata, exploit casalingo alla seconda, enormi margini di miglioramento per il futuro: questo si è potuto vedere nel cammino finora più che positivo per il nostro Circolo.

Domenica sbarcano in valdichiana i liguri del TC Genova, la squadra da battere per capirsi. Grande storia alle spalle, il TC Genova nasce nel lontanissimo 1893 sui terreni di un'antica villa patrizia, ed è uno dei punti di riferimento del tennis italiano come ricorda l'organizzazione dell'incontro di Coppa Davis tra Italia e Australia del 1928. Nel 1979 questo storico circolo si è issato sul tetto d'Italia con la vittoria dello scudetto di serie A maschile ed ha continuato a scrivere importanti pagine del tennis nostrano. I liguri si presentano con una squadra composta da giocatori "forti" e che "lottano per vincere": l'irlandese James McGee (high ranked 146 ATP), l'ungherese Marton Fucsovics (n°253), il transalpino Stephane Robert (ex n°61 nel mondo) ed Edoardo Eremin (classe '93 e 358 ATP) sono i portabandiera del Circolo della Lanterna che può contare anche sulle prestazioni dei vari Basso, Picco e Motti.

Il ragazzi del TC Sinalunga, esaurita l'euforia per la prima storica vittoria in A1, sono chiamati davanti all'impegno più difficile. Vista l'esperienza dei nostri beniamini certamente non farà per loro differenza affrontare una squadra sulla carta favoritissima. Anzi, sappiamo tutti che le prestazioni più esaltanti vengono fuori spesso dalla motivazione dei giocatori a battere avversari più "forti", che "lottano per vincere". Il TC Sinalunga vuole vivere da protagonista questa stagione, ecco perché i nostri giocatori daranno tutto per varcare la soglia nella direzione giusta e continuare a sognare in grande. 

Tutto questo ovviamente sarà possibile anche grazie al vostro supporto che la scorsa settimana è stato stupefacente. I ragazzi hanno bisogno di voi, di quell'atmosfera che solo un pubblico affezionato come quello di Domenica può regalare. Stringiamoci attorno al nostro TC; tifiamo perché possa superare anche questo gradino un po' più alto ma che se superato dà ancora più soddisfazione. 

 

Sono in arrivo le nuove divise 2015/2016 del TC Sinalunga. Come potete vedere in foto (Galuppo - Tenconi prima, squadra al completo dopo), sono proprio quelle indossate dai nostri beniamini!

A breve saranno visibili presso la nostra sede, per cui chi fosse interessato non tardi a contattare il TC per richiedere e provare la propria taglia.

Si accettano prenotazioni entro e non oltre il 30 Novembre p.v. . Cosa aspettate?

Nell’entusiasmo derivato dalla vittoria di Domenica non si deve scordare, come già scritto, tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell’organizzazione. Ma vogliamo andare oltre e citare uno ad uno i protagonisti di questa splendida giornata, quelli che lavorando “nell’ombra” sono stati comunque fondamentali.

A partire da Deon, Fabrizio e il mitico “Mariolino”, fino ad arrivare allo staff tecnico Deamelio/Alvarez,Caterina  che si è preso cura dei ragazzi della scuola tennis. Passando ovviamente dalle nostre donne del punto ristoro: Roberta, Francesca, Monica, Gabriella, Carla, Daniela, Paola, Lucia, Teresa e Gaia. Menzione dovuta anche per l’angolo caffè presieduto da Francesca e Sofia.

Un grazie a Marcello Ciacci, Enzo Baldacconi e Francesco Lucheroni che hanno affiancato i numerosi dirigenti presenti, oltre che all’amministrazione comunale ed agli sponsor senza i quali nulla sarebbe stato realizzabile. 

Non è finita. Mancano i ringraziamenti sentiti a Gianni Riccarelli, Mauro Pezzuoli, Gino Palmerini ed Andrea Menchetti per la loro disponibilità; alle ditte COIMA, CR legnami ed in generale a tutti coloro che sono stati di conforto ed hanno contribuito anche in minima parte alla realizzazione di questo progetto.

Siete stati tantissimi e magari qualcuno lo abbiamo anche dimenticato, ma sicuramente senza volerlo. Un enorme grazie, con la speranza che potrete continuare a portare avanti la causa sinalunghese. Niente è possibile senza di voi.

Il TC Sinalunga ha ospitato nel 2° match del Campionato Nazionale di Serie A1 il CT Rovereto, ed è stato un esordio casalingo spettacolare ed emozionante.

Una classica mattina autunnale, fresca ed umida, ha fatto da cornice ai momenti precedenti l’inizio delle partite. Sono giunte tantissime persone (nel corso della giornata si sono stimate centinaia di presenze) per assistere a questa “prima volta” di Sinalunga; la maggior parte provenienti da zone limitrofe e non solo dal paese, oltre ovviamente ai sostenitori della squadra trentina.

L’organizzazione dei dirigenti del Circolo, che hanno trovato la disponibilità di tanti addetti ai lavori per questa splendida giornata, è stata perfetta. E, ciò che conta di più, si è potuti assistere a partite bellissime che hanno portato alla vittoria il TC Sinalunga.

La lunga giornata era iniziata nel migliore dei modi con la vittoria del sempre positivo Nahuel Fracassi contro il giovane trentino Vidal (6-3/6-2). Partita senza storia in cui il divario tecnico e la maggiore esperienza del sinalunghese hanno permesso di mettere in cascina il primo punto della partita. In seguito sono scesi in campo nel 2° incontro il polacco/sinalunghese Dawid Olejniczak ed Andrea Stoppini, ex 140 del mondo: la partita, splendida e piena di colpi spettacolari, si è conclusa dopo 3 ore di dura lotta in favore del giocatore di casa col risultato di 6-4/5-7/6-4.

Sul 2-0 sembrava proprio che il successo fosse solo questione di tempo, visto che doveva scendere in campo ancora il n°1 Luca Vanni. Vanni, contro un fresco Giacomo Orandini, si è issato fino al match point annullato da uno splendido passante dal giocatore ospite; da lì la stanchezza si è fatta sentire impietosamente e il sinalunghese si è dovuto arrendere alla rimonta dell’avversario (7-5/6-7/4-6). In contemporanea un febbricitante Pietro Licciardi cadeva sotto i colpi del valdostano Tomas Holzer (6-3/6-2), che riportava in parità il suo CT annullando il doppio svantaggio iniziale.

A questo punto, vista la forza dei doppi trentini, sembrava impossibile portare a casa la vittoria. Il tennis come tutti gli sport però è una scienza inesatta, così che nel pomeriggio la pochissima speranza di vittoria si è tradotta in un enorme urlo di gioia. I due doppi sinalunghesi infatti hanno stupito tutti con delle prestazioni da ricordare: Vanni-Olejniczak hanno demolito la resistenza dei fratelli Stoppini con un meritato 7-5/6-4; ma la grande sorpresa avveniva nell’altro incontro dove i superfavoriti Holzer-Oradini venivano sconfitti dopo un incredibile long tie-break dagli splendidi Tenconi-Galuppo con un soffertissimo 1-6/6-2/14-12. Quando il potenziale match point si è trasformato nel punto del 4-2 finale, i sostenitori hanno esultato ed applaudito fragorosamente l’impresa del TC Sinalunga.

 

Adesso l’importante è smaltire presto l’appagamento giustificato dopo una vittoria così importante e pensare subito a Domenica prossima. Lo scoglio si chiama TC Genova e l’appuntamento è sempre alle ore 10 a Sinalunga. Sarà sicuramente un’altra giornata da non perdere.

1° Singolo Fracassi - Vidal 6-2/6-3

2° Singolo Vanni - Orandini 7-5/6-7 (6-8)/4-6

3° Singolo Olejniczak - Stoppini 6-3/5-7/6-3

4° Singolo Licciardi - Holzer 3-6/-2-6

1° Doppio Galuppo/Tenconi - Orandini/Holzer 1-6/6-3/14-12

2° Doppio Olejnickzak/Vanni - Stoppini A./StoppiniL. 7-6/6-4

E' passata ormai una settimana dall'esordio e siamo pronti per il nuovo appuntamento. Questa volta con una sola differenza: giochiamo in casa!

A fare visita al TC Sinalunga giungerà il CT Rovereto, fresco di pareggio alla prima giornata contro i vice-campioni d'Italia del TC Genova. Una squadra solida e composta da ottimi giocatori (Ager, assente la prima giornata, Holzer, Orandini e Stoppini), ma sicuramente quella con cui il TC non potrà sbagliare se vorrà restare in gioco per la permanenza in categoria. Come già ribadito in passato, le genovesi hanno sulla carta una marcia in più rispetto alle altre due compagini e dunque domani sarà una sfida già dal sapore di salvezza; la speranza principale è che i nostri migliori giocatori possano dare il proprio meglio, cercando di non ripetere le opache prestazioni di Domenica scorsa.

Tutta la settimana, giorno e notte, la dirigenza ha lavorato duro per allestire i campi e gli spazi adiacenti in modo da preparare al massimo questo evento. Domani è come il primo giorno di scuola: bisogna presentarsi al meglio, anche a livello "esteriore", per apparire bene davanti agli altri. Con la consapevolezza che quello che interessa davvero non è l'apparenza ma la sostanza che dovranno mettere i nostri beniamini sulla terra rossa. Fiduciosi della loro forza e della loro motivazione, possiamo dire di credere in loro!

Forza ragazzi!

 

Il TC Sinalunga torna a casa sconfitto ma a testa altissima dopo la prima partita del campionato di serie A1. L’esordio nella massima serie nazionale è stato molto duro per il club sinalunghese che ha fatto visita al Park Tennis Genova, una delle squadre favorite per la vittoria finale.

La squadra genovese, guidata da Capitan Diego Nargiso, può infatti contare su alcuni giovani di livello internazionale quali Giannessi e Mager, oltre ad un bravissimo Arnaboldi.

La squadra sinalunghese tuttavia non ha assolutamente sfigurato ed avrebbe potuto ottenere un risultato migliore solo se Luca Vanni, indiscussa stella del team, fosse stato in condizioni fisiche adeguate. Purtroppo i tanti tornei in giro per il mondo hanno debilitato il numero 132 ATP che ieri si è dovuto arrendere sia in singolo che in doppio alla migliore forma degli avversari.

L’inizio della giornata era stato sicuramente incoraggiante: il polacco Dawid Olejniczak ha regalato a Sinalunga il primo storico punto nella massima serie con una prestazione eccellente ai danni di Pietro Ansaldo (ex campione Europeo U16), sconfitto con un doppio 6-3. Nel frattempo Giovanni Galuppo (anche lui non nelle migliori condizioni) veniva ‘sacrificato’ contro il bombardiere Mager, subendo un netto 6-1/6-1.

Come detto, le speranze sinalunghesi erano riposte nella classe della propria punta di diamante Luca Vanni, ma il genovese Arnaboldi si è imposto con un perentorio 6-3/6-1, annichilendo il TC. Infatti in contemporanea anche il nuovo acquisto Pietro Licciardi doveva inchinarsi a Giannessi, nonostante avesse dato tutto ciò che aveva per contrastare l’avversario; un combattutissimo tie-break nel primo set, perso al fulmicotone per 13-11, ha tagliato le gambe al giovane sinalunghese che nel secondo non ha potuto nulla (7-6/6-2).

Nei doppi ottima performance di Licciardi-Olejniczak contro Mager-Ceppellini (7-5/7-6), mentre Vanni-Fracassi hanno dovuto soccombere alla forte coppia di Genova Arnaboldi-Giannessi (5-7/2-6).

Che la serie A1 fosse molto dura non c’erano dubbi, ma questo primo incontro ha dimostrato che il team del presidente Marzio Bernardini può giocarsela ad armi pari con i più quotati circoli italiani.

 

Iscriviti

Iscriviti subito se vuoi ricevere le news e le offerte in anteprima. I tuoi dati sono riservati. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Dove siamo

loading map...
Click item below to move to